Preparazione al battesimo

Battesimo

Per antica tradizione, la Chiesa concede il Battesimo anche ai piccoli quando si presume che la famiglia del bimbo abbia il desiderio e la volontà di educare il proprio figlio nella fede cristiana, soprattutto garantendogli un ambiente famigliare dove si viva quotidianamente la fede in Gesù.

Il Battesimo non è una benedizione, non è nemmeno un gesto di buon auspicio per il bambino, ma è scegliere Gesù Cristo come la strada sulla quale camminare, come la Verità della Vita, e scegliere di entrare a far parte della Chiesa.

Possibilmente già durante la gravidanza, i genitori si presentino al parroco per la richiesta del battesimo del nascituro. In questa occasione – quando ancora l’ambiente famigliare è disteso – il parroco raccoglie i dati relativi al nucleo famigliare e ha l’occasione di fare una prima conoscenza della coppia.

Il parroco poi compie una visita a domicilio, durante la quale ascolta i genitori, conosce la loro storia e affronta il tema del Battesimo.

 

In successivi incontri una coppia di catechisti aiuterà i genitori a muovere qualche passo in preparazione al Battesimo e si preparerà insieme la liturgia del Battesimo.battesimo02

Dopo il Battesimo la comunità cristiana si impegnerà ad accompagnarvi nel cammino di educazione cristiana dei bimbi, attraverso momenti di incontro/riflessione, preghiera e gratuita compagnia (circa 3 o 4 durante l’anno).